L'articolo è stato letto 722 volte

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Voucher alta formazione per master in Italia

Fino al 31 maggio i giovani laureati toscani under 35 possono richiedere un voucher a copertura totale o parziale per le spese di iscrizione a master di I e di II livello fino ad un importo massimo di 4.000 euro.

La Regione Toscana, nell'ambito del progetto Giovanisì, ha pubblicato l'avviso con il quale sostiene l'iscrizione di giovani laureati, con una dotazione pari a € 609.728,00, a percorsi di alta formazione, a valere sull'asse C attività C.2.1.3 B "Voucher per frequenza di corsi post laurea in Italia" della Regione Toscana.

In particolare si prevede l'assegnazione, su richiesta dei cittadini in possesso dei requisiti richiesti, di un contributo pubblico (voucher) finalizzato a promuovere, tramite il rimborso totale o parziale delle spese di iscrizione al corso, l'accesso a percorsi di accrescimento delle competenze professionali con l'obiettivo di facilitare l'inserimento o il reinserimento qualificato, nonché il miglioramento della propria posizione nel mercato del lavoro.

Coerentemente con quanto previsto nel POR FSE 2014/2020 sono obiettivi della Regione:

  • promuovere l'accrescimento e la specializzazione delle competenze di giovani laureati ed il conseguente qualificato inserimento lavorativo, facilitando l'accesso a percorsi di alta formazione, con particolare attenzione ai temi strategici dell'innovazione e del trasferimento tecnologico allo scopo di aumentare la disponibilità di risorse per lo sviluppo e la diffusione dell'innovazione nell'economia regionale;
  • stabilire un più stretto legame fra alta formazione, ricerca e mondo del lavoro, in modo anche da favorire l'introduzione di un più alto contenuto di conoscenze e di saperi nel mondo produttivo.

Le domande di finanziamento possono essere presentate da soggetti fisici in possesso dei seguenti requisiti:

  • Laurea, Laurea Specialistica/Magistrale, Laurea Specialistica/Magistrale a Ciclo Unico o Laurea Vecchio Ordinamento;
  • residenza in Toscana.
  • età sino a 35 anni (34 anni e 364 giorni);
  • non aver fruito del voucher regionale alta formazione a valere sull'avviso approvato con decreto dirigenziale Regione Toscana n. 893 del 7 marzo 2012 e sull'avviso di cui al DD 238/13 per voucher alta formazione all'estero.
  • condizione economica del richiedente: ISEE 2016 valido per le prestazioni per il Diritto allo Studio Universitario non superiore a 40.000,00 euro.

Le condizioni economiche del richiedente sono individuate sulla base dell'Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) del nucleo familiare. Per determinare il proprio valore ISEE occorre rivolgersi a soggetto abilitato e sottoscrivere una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) valida per le prestazioni per il Diritto allo Studio Universitario.

In caso di possesso di titolo conseguito all'estero, dovrà essere presentata in allegato alla domanda la documentazione attestante l'equivalenza del titolo e del voto conseguito con indicazione della durata legale del corso di studi, rilasciata dalle competenti amministrazioni italiane (MIUR, Università) che dichiarino l'equivalenza dei titoli stranieri ad analoghi titoli italiani. Per la dichiarazione di equivalenza del titolo non è ammissibile la dichiarazione sostitutiva del richiedente. Per l'equivalenza del voto invece il richiedente potrà presentare una dichiarazione sostitutiva della conversione corredata da tutti gli elementi utili alla valutazione (voto originale, descrizione del sistema valutativo straniero, tabelle di raffronto e formule di conversione utilizzate). Resta fermo in tale caso il potere dell'Azienda di rettificare le dichiarazioni erronee o incomplete.

Il soggetto richiedente deve possedere i requisiti alla data di presentazione della domanda. Le domande presentate da soggetti che non abbiano uno o più dei suddetti requisiti non sono ammissibili e sono escluse dalla valutazione.

I soggetti richiedenti non possono cumulare il beneficio del voucher di cui al presente avviso a borse di studio assegnate da soggetti pubblici o privati per la frequenza allo stesso corso né possono cumularlo ad altre forme di finanziamento provenienti da soggetti pubblici finalizzati alla copertura anche parziale delle quote di iscrizione allo stesso corso.

Non sono considerati "altri finanziamenti" ai fini del divieto di cumulo:

  • le eventuali riduzioni delle quote di iscrizione ai corsi applicate direttamente dagli enti erogatori sulla base di una valutazione dell'ISEE e/o del merito del richiedente;
  • la detrazione fiscale per spese di istruzione del 19%, il cui importo viene comunque computato ai fini della quantificazione del voucher (nel senso che l'importo detratto viene sottratto dall'importo del voucher assegnato).

In caso si verifichi la non veridicità delle dichiarazioni rese o la presenza di borse di studio o altri finanziamenti, il voucher assegnato viene revocato e qualora già erogato deve essere restituito gravato degli interessi secondo normativa vigente. E' fatta salva in ogni caso l'applicazione delle norme vigenti in caso di dichiarazione mendace.

E' possibile far domanda di voucher per la copertura delle spese di iscrizione (totale o parziale) per la frequenza a master di I e II livello in Italia. Per master sono da intendersi i corsi definiti come tali dalle Università o Istituti di alta formazione che li istituiscono, aventi carattere di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente successivi al conseguimento della laurea e della laurea magistrale. Il master per il quale si richiede il voucher deve rilasciare almeno 60 CFU.

I percorsi devono essere finalizzati a sostenere e promuovere l'inserimento o reinserimento lavorativo dei richiedenti in realtà produttive e di ricerca qualificate.

I master sopra indicati sono ammissibili solo se erogati dai seguenti soggetti: Università, altre Scuole di alta formazione in possesso del riconoscimento del MIUR che li abilita al rilascio del titolo di master.

Non sono ammissibili soggetti erogatori dei corsi diversi da quelli sopra indicati.

La domanda di voucher può essere presentata per la frequenza a master:

  • da iniziare/iniziato nell'anno accademico 2015/2016 e non concluso al momento di presentazione della domanda. Nell'attività formativa è ricompreso anche l'eventuale stage; in ogni caso non deve essere già stato effettuato l'esame finale;
  • attivato nell'anno accademico 2016/2017.

I master devono concludersi con esame finale per il rilascio del titolo ed eventuale stage entro il 30 aprile 2018 (master attivati nell'aa 2015/2016) ed entro il 30 aprile 2019 (master attivati nell' aa 2016/2017), fatta salva la possibilità di proroghe limitate e motivate, oggettivamente non dipendenti da volontà del soggetto beneficiario.

Non sono ammissibili percorsi che non si svolgano entro i tempi sopra indicati.

La data di avvio e la data di conclusione del percorso devono essere indicate sul formulario online di presentazione della domanda.

Le spese eventualmente già sostenute devono in ogni caso, ai fini dell'erogazione del voucher, essere documentate in modo coerente con le norme in materia di rendicontazione FSE. Nei confronti del richiedente la cui domanda non sia ammessa a finanziamento l'Azienda non assume alcun obbligo.

II percorso per il quale si richiede il voucher è parte essenziale della domanda presentata ed è oggetto di valutazione. Non è pertanto consentito sostituirlo successivamente.

L'importo massimo del voucher è pari a 4.000,00 euro e può essere richiesto a rimborso esclusivamente dei costi d'iscrizione al percorso formativo. Sono esclusi rimborsi di viaggio, vitto, alloggio, materiali didattici e qualsiasi altra spesa. Gli eventuali costi d'iscrizione che eccedano l'importo massimo costituiscono quota a carico del richiedente. La cifra indicata nella domanda di finanziamento sarà rimborsata, a concorrenza dell'importo massimo previsto, per l'80%. Nel caso in cui il master preveda l'effettuazione di uno stage presso la sede di impresa/ente localizzata sul territorio regionale toscano sarà rimborsata l'intera cifra.

Le domande di voucher, compilate utilizzando il formulario di candidatura on line selezionando tra le funzioni per il cittadino "Presentazione Formulario on-line per Interventi Individuali" , possono essere presentate sino alla data perentoria del 31 maggio 2016.

Per la presentazione della domanda on line è indispensabile che il richiedente utilizzi il proprio tesserino sanitario abilitato e che disponga di un lettore smart card. Una volta eseguita la compilazione del formulario, occorre allegare (in formato zip), tramite lo stesso sistema on line, i documenti indicati debitamente compilati, firmati e scannerizzati.

L'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario approva con Determina dirigenziale la graduatoria degli studenti ammessi al voucher sulla base dei criteri previsti, nonché degli studenti non ammessi con la relativa motivazione. L'adozione della graduatoria avviene entro il 31 agosto 2016. L'Azienda Regionale per il Diritto allo Studio Universitario provvede alla pubblicazione della graduatoria sul B.U.R.T. e sul sito web. La pubblicazione della graduatoria sul sito web sopra indicato vale come notifica per tutti i soggetti richiedenti. Non saranno effettuate comunicazioni individuali. In caso di successivo scorrimento della graduatoria saranno invece effettuate comunicazioni individuali postali o telematiche (se il beneficiario ha fornito una PEC).

II voucher assegnato sarà erogato secondo le seguenti modalità:

  • erogazione di una prima tranche: previa iscrizione al percorso ed effettuato pagamento della prima rata di iscrizione. Sarà erogato in questa fase un importo pari al 50% del voucher. Per procedere all'erogazione occorre che il destinatario abbia provveduto a consegnare la richiesta di pagamento della prima tranche mediante apposito modulo, la dichiarazione sostitutiva attestante l'avvenuta iscrizione al percorso e la regolare documentazione della spesa sostenuta.
  • erogazione seconda tranche a saldo del voucher: previa verifica da parte dell'Azienda del conseguimento del titolo presso l'Università o Istituto di Alta Formazione che ha istituito il master. Per procedere all'erogazione finale occorre che il destinatario del voucher presenti richiesta del saldo, mediante apposito modulo, consegnando il rendiconto della documentazione complessiva delle spese sostenute e la dichiarazione sostitutiva attestante il conseguimento del titolo e, nel caso di effettuazione di stage, la sede di impresa/ente di svolgimento.

L'erogazione del voucher non può essere eseguita in contanti.

 

Fonte: Avviso, GiovaniSì

Copyright © 2014.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua