L'articolo è stato letto 312 volte

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Voucher alta formazione all'estero: rettifica allegati

Correzione errori materiali al bando che prevede uno stanziamento di 550 mila euro per l'assegnazione di voucher per master e dottorati di ricerca all'estero. L'importo massimo che può essere richiesto è di 14 mila euro per il master annuale, 17 mila per il master oltre i 12 mesi, 20 mila per il dottorato.

La regione Toscana ha apportato una rettifica all'allegato B "Formulario" e all'allegato F4 "Natural Scienc" ai bandi per l'assegnazione di voucher per master all'estero e per l'assegnazione di voucher per dottorati di ricerca all'estero

Si rammenta che precedentemente ai bandi erano state apportate le seguenti modifiche:

  • Data conclusione master: viene corretta in 30 aprile 2020 anziche 2019
  • Accesso al sistema online per la presentazione delle domande: inserita la possibilità di ultilizzare anche il sistema SPID (Sistema Pubblico di identità digitale)

I voucher sono finalizzati a:

  • migliorare e sostenere l'accesso all'istruzione terziaria;
  • incrementare le opportunità di mobilità verso Paesi esteri a fini formativi per promuovere la qualificazione del capitale umano e l'occupabilità degli individui;
  • aumentare la disponibilità di risorse per la ricerca, lo sviluppo e la diffusione dell'innovazione nell'economia regionale, con particolare attenzione ai settori strategici per lo sviluppo.

Per tali scopi i bandi assegnano a favore di giovani laureati under 35 voucher (rimborsi spesa) finalizzati a sostenere la frequenza a Master e Dottorati di ricerca realizzati all'estero da Università ed Istituti di alta formazione e ricerca esteri e trovano la loro copertura finanziaria nel POR FSE 2014/20 asse C azione C 2.1.4.A.

Possono presentare domanda di finanziamento i soggetti fisici in possesso dei seguenti requisiti:

  • età: sino a 35 anni (34 anni e 364 giorni);
  • titolo conseguito: laurea, laurea specialistica/magistrale, laurea vecchio ordinamento;
  • essere residenti in Toscana alla data del 30 giugno 2017;
  • aver ottenuto alla data di presentazione della domanda l'ammissione incondizionata al dottorato o master ed essere in possesso di un'idonea lettera di accettazione dell'Università (da allegare);
  • un ISEE (in corso di validità) di importo non superiore a euro 100.000.

In caso di possesso di titolo conseguito all'estero dovrà essere presentata in allegato alla domanda la documentazione attestante l'equivalenza del titolo e del voto conseguito con indicazione della durata legale del corso di studi, rilasciata dalle competenti amministrazioni italiane (MIUR, Università) che dichiarano l'equivalenza dei titoli stranieri ad analoghi titoli italiani. Per la dichiarazione di equivalenza del titolo non è ammissibile la dichiarazione sostitutiva del richiedente. Per l'equivalenza del voto invece il richiedente potrà presentare una dichiarazione sostitutiva della conversione corredata da tutti gli elementi utili alla valutazione (voto originale, descrizione del sistema valutativo straniero, tabelle di raffronto e formule di conversione utilizzate). Resta fermo in tale caso il potere del Settore DSU di rettificare le dichiarazioni erronee o incomplete.

Può essere ammessa in sede di domanda di voucher copia dell'istanza con la quale il richiedente ha provveduto a richiedere alla competente amministrazione la suddetta equivalenza del titolo posseduto, in attesa che essa venga rilasciata. In tale caso l'eventuale assegnazione del voucher è subordinata alla presentazione anche successiva della suddetta equivalenza. Per l'equivalenza del voto invece il richiedente potrà presentare una dichiarazione sostitutiva della conversione corredata da tutti gli elementi utili alla valutazione (voto originale, descrizione del sistema valutativo straniero, tabelle di raffronto e formule di conversione utilizzate). Resta fermo in tale caso il potere del Settore DSU di rettificare le dichiarazioni erronee o incomplete.

I contenuti essenziali, attivati dai bandi, sono di seguito sintetizzati:

Master all'estero

Interventi finanziabili

E' possibile far domanda di voucher per la partecipazione ad attività di alta formazione post laurea realizzate esclusivamente all'estero da Istituzioni universitarie o equiparate straniere.

Il percorso deve essere continuativo e full time, deve avere durata almeno annuale (corrispondente 1 anno accademico) o rilasciare almeno 60 ECTS.

Deve concludersi con il rilascio del titolo di master entro le scadenze di seguito indicate.

Sono esclusi i percorsi svolti tramite formazione a distanza.

I percorsi devono in ogni caso essere finalizzati a innalzare i livelli di competenza, partecipazione e successo formativo nell'istruzione post lauream, sostenere e promuovere l'inserimento lavorativo in realtà produttive e di ricerca qualificate nonché a promuovere la crescita professionale ed i percorsi di carriera.

I master finanziabili devono rispondere alle caratteristiche ed ai requisiti sotto indicati.

Il master per il quale viene richiesto il voucher è parte essenziale della domanda presentata ed è oggetto di verifica e valutazione. Non è pertanto consentito sostituirlo con un altro, successivamente alla presentazione della domanda.

Possono essere autorizzate piccole modifiche allo svolgimento del programma di studio all'estero approvato, purché vengano rispettati condizioni e termini indicati nel bando e non vengano modificate finalità e contenuti dell'esperienza.

L'autorizzazione alla modifica è subordinata alla trasmissione al Settore DSU e sostegno alla ricerca di apposita domanda di autorizzazione motivata.

La concessione o meno dell'autorizzazione è demandata esclusivamente alla valutazione tecnica del Settore.

Non sono ammissibili master con caratteristiche diverse da quelle sotto indicate.

Master post laurea: sono da intendersi corsi definiti come tali dai regolamenti delle Università o Istituti alta formazione che li istituiscono, aventi carattere di perfezionamento scientifico e di alta formazione permanente e ricorrente successivi al conseguimento della laurea o della laurea magistrale.

Il corso deve essere realizzato interamente all'estero da:

  • Università pubblica dello Stato estero o riconosciuta da autorità competente dello Stato estero
  • Scuola/Istituto di alta formazione di Stato estero, pubblico o riconosciuto da autorità competente dello Stato estero e da questa abilitato al rilascio del titolo di "master".

Il master per il quale si richiede il voucher può risultare al momento di presentazione della domanda:

  • da iniziare: in tale caso l'avvio del corso deve essere previsto entro il 30 aprile 2018;
  • iniziato: in tal caso le attività formative non devono essere iniziate prima della data del 1° luglio 2017.

In ogni caso non è ammissibile la domanda di voucher per un master per il quale rimanga da sostenere al momento della domanda il solo esame finale.

Il master deve terminare con l'esame finale per il rilascio del titolo entro il 30 aprile 2020, fatta salva l'eventuale richiesta di proroga per fatti non dipendenti dalla volontà del beneficiario del voucher, da autorizzare a insindacabile giudizio del Settore DSU e sostegno alla ricerca.

L'eventuale richiesta di proroga deve pervenire prima della fine del percorso indicato nella domanda.

In assenza di tale richiesta o qualora si ritenga la richiesta non accoglibile il settore provvederà alla revoca del voucher assegnato con recupero delle somme eventualmente erogate comprensive degli interessi di legge.

Sono inammissibili le domande presentate da soggetti che abbiano già beneficiato del voucher regionale alta formazione all'estero 2015 o voucher regionale alta formazione all'estero 2016.

Entità del voucher

L'importo massimo del voucher che può essere richiesto è pari a:

  • Master di durata sino a 12 mesi: 14.000 euro
  • Master di durata oltre 12 mesi: 17.000 euro

Il voucher viene erogato interamente alla conclusione delle attività.

Spese ammissibili

Nel'ambito dell'importo massimo sopra indicato, il voucher rimborsa, parzialmente o totalmente:

  • le spese di iscrizione per la frequenza al percorso formativo da documentare a costi reali;
  • le spese per la fideiussione (se richiesto acconto) da documentare a costi reali;
  • le spese accessorie di viaggio
  • le spese accessorie di soggiorno

Le spese accessorie di viaggio sono quantificate a seconda del paese estero in cui si svolge il percorso; l'importo rimborsabile è indicato nell'allegato G al bando.

Le spese accessorie di soggiorno sono calcolate con riferimento al paese estero di svolgimento del corso ed alla durata del percorso formativo espresso in giorni (si veda allegato G al presente bando). In particolare:

  • occorre fare riferimento al numero di giorni nei quali si svolgono le attività formative, conteggiate dalla data di avvio alla data di fine delle stesse, attestate dall'Università, con esclusione dei periodi di sospensione delle attività formative di almeno 15 giorni consecutivi (feste natalizie, vacanze estive ecc.).

I costi accessori di soggiorno antecedenti alla data di avvio delle attività formative e successivi al termine delle stesse rimangono in ogni caso a carico del soggetto richiedente.

I costi accessori di soggiorno e viaggio sono in ogni caso riconosciuti sino ad un importo massimo corrispondente al doppio delle spese di iscrizione al master.

Rimangono altresì a carico del soggetto richiedente le eventuali spese eccedenti l'importo massimo del voucher sopra indicato.

Non sono riconoscibili a contributo altre tipologie di spesa.

Il voucher assegnato costituisce limite massimo di spesa rimborsabile e sarà effettivamente erogato in misura delle spese di iscrizione e fideiussione (eventuale) regolarmente documentate e delle spese accessorie calcolate come sopra indicato (allegato G del presente bando).

ATTENZIONE: Nel caso le spese di iscrizione al corso ricomprendano anche le spese di alloggio (college), verrà rimborsato a costi reali quanto indicato nella apposita documentazione di spesa; in tale caso le spese accessorie calcolate in base all'allegato G del bando verranno riconosciute solo relativamente alle spese di viaggio.

Gli eventuali costi che eccedano l'importo massimo costituiscono quota a carico del richiedente e non sono da rendicontare in nessun modo.

Le spese eventualmente già sostenute al momento della domanda devono inderogabilmente, ai fini dell'erogazione del voucher, risultare documentate/calcolate in modo coerente con le norme in materia di rendicontazione FSE e con quanto stabilito nel presente bando.

Nei confronti del richiedente la cui domanda non sia ammessa a finanziamento o sia finanziata per un importo inferiore a quanto richiesto la Regione non assume alcun obbligo.

La fruizione del voucher è incompatibile con altri contributi pubblici/borse per la partecipazioneallo stesso percorso.

L'importo della detrazione fiscale per spese di istruzione del 19%, se fruita dall'assegnatario del voucher, viene detratto dall'importo del voucher assegnato.

Dotazione finanziaria

€ 450.000

 

Dottorati di ricerca all'estero

Interventi finanziabili

E' possibile far domanda di voucher per la partecipazione a dottorati di ricerca realizzati esclusivamente all'estero da Istituzioni universitarie o equivalenti straniere.

Il percorso, continuativo e full time, deve concludersi con il rilascio del titolo di dottorato entro le scadenze di seguito indicate.

Sono esclusi i percorsi svolti tramite formazione a distanza.

I percorsi devono in ogni caso essere finalizzati a innalzare i livelli di competenza, partecipazione e successo formativo nell'istruzione post lauream, sostenere e promuovere l'inserimento lavorativo in realtà produttive e di ricerca qualificate nonché a promuovere la crescita professionale ed i percorsi di carriera.

Il dottorato di ricerca per il quale viene richiesto il voucher è parte essenziale della domanda presentata ed è oggetto di verifica e valutazione. Non è pertanto consentito sostituirlo con un altro, successivamente alla presentazione della domanda.

Possono essere autorizzate piccole modifiche allo svolgimento del programma di studio e ricerca all'estero approvato, purché vengano rispettati condizioni e termini indicati nel bando e non vengano modificate finalità e contenuti dell'esperienza.

L'autorizzazione alla modifica è subordinata alla trasmissione al Settore DSU e sostegno alla ricerca di apposita domanda di autorizzazione motivata.

La concessione o meno dell'autorizzazione è demandata esclusivamente alla valutazione tecnica del Settore.

Dottorati di ricerca: sono da intendersi attività finalizzate ad acquisire una corretta metodologia di ricerca scientifica ele competenze necessarie per esercitare attività professionali di elevatissimo livello. Per tali percorsi e relativi titoli il riferimento corrispondente italiano è costituito dalla Legge 3 luglio 1998 n. 210 art. 4.

Il dottorato per il quale si richiede il voucher deve essere realizzato in un Paese estero da:

  • Università pubblica di Stato estero o riconosciuta da autorità competente dello Stato estero;
  • Istituto di ricerca di Stato estero pubblico o privato riconosciuto da autorità competente dello Stato estero e da questa abilitato per il rilascio del titolo di "dottore di ricerca".

Il dottorato per il quale si richiede il voucher può risultare al momento della domanda:

  • da iniziare: in tale caso l'avvio del corso deve essere previsto entro il 30 aprile 2018;
  • iniziato: in tale caso le attività formative non devono essere iniziate prima del 1° luglio 2017.

Il dottorato deve terminare con l'esame finale per il rilascio del titolo entro il 31 dicembre 2021.

Sono inammissibili le domande presentate da soggetti che abbiano già beneficiato del voucher regionale alta formazione all'estero 2015 o voucher regionale alta formazione all'estero 2016.

Entità del voucher

L'importo massimo del voucher che può essere richiesto è pari a 20.000,00 euro.

Spese ammissibili

Nel'ambito dell'importo massimo sopra indicato, il voucher rimborsa, parzialmente o totalmente:

  • le spese di iscrizione per la frequenza al dottorato da documentare a costi reali;
  • le spese per la fideiussione (se richiesto acconto) da documentare a costi reali;
  • le spese accessorie di viaggio
  • le spese accessorie di soggiorno

Le spese accessorie di viaggio sono quantificate a seconda del paese estero in cui si svolge il percorso; l'importo rimborsabile è indicato nell'allegato G al bando.

Le spese accessorie di soggiorno sono calcolate con riferimento al paese estero di svolgimento del corso ed alla durata del percorso formativo espresso in giorni (si veda allegato G al bando).

In particolare si considera il numero di giorni nei quali si svolge il percorso di studio e ricerca dottorale effettivamente svolto all'estero, conteggiati dalla data di avvio del percorso sino alla data di fine dello stesso, attestati dall'Università, con esclusione dei periodi di sospensione del percorso di almeno 15 giorni consecutivi (feste natalizie, vacanze estive ecc.).

Gli eventuali costi antecedenti alla data di avvio del percorso di studio e ricerca dottorale e successivi al termine dello stesso rimangono a carico del soggetto richiedente.

I costi accessori di soggiorno e viaggio sono in ogni caso riconosciuti sino ad un importo massimo corrispondente al doppio delle spese di iscrizione al dottorato.

Non sono riconoscibili a contributo altre tipologie di spesa.

Il voucher assegnato costituisce limite massimo di spesa rimborsabile e sarà effettivamente erogato in misura delle spese di iscrizione e fideiussione (eventuale) regolarmente documentate e delle spese accessorie calcolate come sopra indicato (allegato G del bando).

ATTENZIONE: Nel caso le spese di iscrizione al corso ricomprendano anche le spese di alloggio (college), verrà rimborsato a costi reali quanto indicato nella apposita documentazione di spesa; in tale caso le spese accessorie calcolate in base all'allegato G del bando verranno riconosciute solo relativamente alle spese di viaggio.

Gli eventuali costi che eccedano l'importo massimo costituiscono quota a carico del richiedente e non sono da rendicontare in nessun modo.

Le spese eventualmente già sostenute al momento della domanda devono inderogabilmente, ai fini dell'erogazione del voucher, essere documentate/calcolate in modo coerente con le norme in materia di rendicontazione FSE e con quanto stabilito nel bando.

Nei confronti del richiedente la cui domanda non sia ammessa a finanziamento o sia finanziata per un importo inferiore a quanto richiesto la Regione non assume alcun obbligo.

La fruizione del voucher è incompatibile con altri contributi pubblici/borse per la partecipazione allo stesso percorso.

L'importo della detrazione fiscale per spese di istruzione del 19%, se fruita dall'assegnatario del voucher, viene computato in diminuzione dell'importo delle spese di iscrizione ammissibili a voucher.

Dotazione finanziaria

€ 100.000

 

Le operazioni di valutazione sulle domande ammesse saranno effettuate da un gruppo di valutazione nominato dal dirigente responsabile secondo i seguenti criteri:

A- Caratteristiche e qualità del progetto

1. Qualità del percorso per ambiti disciplinari ed enti erogatori (max 14 punti)

Verrà attribuito un punteggio con riferimento alla qualità ed al prestigio internazionale dell'Università erogatrice del percorso secondo le classifiche ufficiali QS World University Ranking aa 2017/18

In particolare il punteggio verrà assegnato sulla base della presenza e della posizione occupata dall'ente erogatore del percorso nella classifica relativa all'ambito disciplinare di riferimento del percorso per cui si richiede il voucher (si vedano allegati F1, F2, F3, F4, F5 al presente bando).

2. Grado coerenza (max 6 punti)

Viene valutato il grado di coerenza:

  • a) fra il master/dottorato da effettuare e il percorso di istruzione e formativo pregresso (max 2 punti);
  • b) fra il master/dottorato da effettuare e le eventuali esperienze lavorative, professionali, personali ecc. (max 2 punti);
  • c) rispetto alle motivazioni alla base della scelta ed alle prospettive professionali del richiedente (max 2 punti).

ATTENZIONE: qualora nessuna delle 3 sezioni attinenti il criterio "grado di coerenza" risulti compilata o qualora la compilazione risulti non pertinente in tutte e 3 le sezioni viene attribuito il punteggio di "0" che comporta la non ammissibilità della domanda.

B - Caratteristiche destinatari

1. Voto di laurea (max 10 punti)

  • 110 e lode: 10 punti
  • 110: 9 punti
  • da 108 a 109: 7 punti
  • da 105 a 107: 4 punti
  • da 100 a 104: 2 punti
  • sotto 100: 0 punti

2. Tempi per il conseguimento della laurea (max 6 punti)

  • Entro la durata legale del corso: 6 punti
  • Durata legale più 1 anno:4 punti
  • Durata legale più oltre 1 anni: 0

In caso di conseguimento di laurea e di laurea specialistica occorre fare riferimento unicamente alla laurea di livello superiore.

3. Livello reddituale familiare (max 8 punti)

E' valutato secondo le seguenti fasce:

  • Isee familiare da 0 a 15.000,00: 8 punti
  • Isee familiare da 15.001,00 a 25.000,00: 6 punti
  • Isee familiare da 25.001,00 a 35.000,00: 4 punti
  • Isee familiare da 35.001,00 a 45.000,00: 2 punti
  • Isee familiare da 45.001,00: 0 punti

C - Priorità

1. Priorità (max 6 punti)

  • Master/Dottorato finalizzato al conseguimento di competenze attinenti uno o più dei seguenti ambiti strategici regionali:
  • Automotive, meccanica, automazione, meccatronica e robotica.
  • Nautica, portualità, trasporto su rotaia e logistica
  • Smart city-turismo e beni culturali
  • ICT, telecomunicazione, fotonica, robotica, aerospazio;
  • Scienze della vita, neuroscienze, farmaceutica e medical device;
  • Chimica, nanomateriali e nuovi materiali;
  • Energia e green economy, con particolare riferimento a energie rinnovabili, tecnologie per il risparmio energetico, impianti geotermici e smart grids.
  • Agricoltura, agroalimentare e ambiente, con particolare riferimento a biotecnologie verdi, nutraceutica, sicurezza alimentare, tracciabilità dei prodotti, tecnologie a basso impatto ambientale, tecnologie per il monitoraggio ambientale e per il controllo del cambiamento di clima

(attinente=6; parzialmente attinente=3; non attinente=0)

Precedenze

A parità di punteggio nella graduatoria si applicano le seguenti precedenze:

Maggior punteggio riportato su (in ordine):

  • 1) Qualità del percorso per ambiti disciplinari ed enti erogatori
  • 2) livello reddituale familiare
  • 3) più giovane età

 

Le domande di voucher possono essere presentate a partire dalla data del 29 settembre 2017 e sino alla data perentoria del 21 novembre 2017.

Le domande dovranno essere trasmesse al Settore DSU e sostegno alla ricerca tramite sistema on line, collegandosi al seguente indirizzo web: https://web.rete.toscana.it/fse3 selezionando tra le funzioni per il cittadino "Presentazione Formulario on-line per Interventi Individuali".

Per la presentazione della domanda occorre accedere al sistema on line tramite:

  • a) il sistema SPID (Sistema Pubblico di identità digitale) oppure
  • b) una propria carta nazionale dei servizi (CNS) abilitata.

In questo caso si ricorda che il richiedente può utilizzare il proprio tesserino sanitario abilitato o un certificato digitale rilasciato da una certification authority riconosciuta. E’ necessario un lettore smart card.

Le domande non possono essere consegnate con modalità diverse da quelle indicate, pena l'esclusione.

La Regione approva con DD la graduatoria dei voucher sulla base degli esiti della valutazione. L'adozione della graduatoria avviene entro la data del 21 febbraio 2018. La Regione provvede alla pubblicazione della graduatoria sul B.U.R.T. e sul seguente sito web: http://www.regione.toscana.it/cittadini/educazione-istruzione-e-ricerca/universita-e-ricerca.

 

Fonte: Decreto 30 ottobre 2017, n. 15924, Decreto 26 ottobre 2017, n. 16463, Decreto 24 ottobre 2017, n. 15541, Decreto 4 settembre 2017, n. 12759, Decreto 21 luglio 2017, n. 11147, Delibera 10 luglio 2017, n. 723, Delibera 26 giugno 2017, n. 675, Regione Toscana

Copyright © 2014.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua