L'articolo è stato letto 372 volte
Nazionale • Marche, Abruzzo, Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Area crisi industriale Trieste: prorogati i termini

Slittano la 21 dicembre i termini della procedura che mette a disposizione 15 milioni di euro per progetti di riconversione e riqualificazione dell’area di crisi industriale complessa di Trieste. L'obiettivo è quello di rafforzare il tessuto produttivo locale attraverso la realizzazione di iniziative imprenditoriali e l’attrazione di nuovi investimenti. 

In attuazione dell'Accordo di programma per l’attuazione del “Progetto di riconversione e riqualificazione industriale dell'area di crisi industriale complessa di Trieste” (PRRI), finalizzato al rilancio delle attività industriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e allo sviluppo imprenditoriale, il Ministero dello Sviluppo Economico ha prorogato i termini di accesso all'avviso per la selezione di iniziative imprenditoriali da realizzare nei territori nell'area di crisi industriale complessa di Trieste" tramite l'utilizzo di risorse pari a 15 milioni di euro, a valere sulle risorse della legge n. 181/1989.  Nel PRRI, la cui attuazione è affidata a Invitalia in base alla vigente normativa in materia di riconversione e riqualificazione produttiva di aree di crisi industriale complessa, sono previsti gli interventi di rispettiva competenza dei soggetti sottoscrittori dell'Accordo, che prevedono: la salvaguardia e il consolidamento delle imprese dell'area di crisi l'attrazione di nuove iniziative imprenditoriali il reimpiego dei lavoratori espulsi dal mercato del lavoro.  Di seguito sono riportate le indicazioni relative ai soggetti beneficiari, alle caratteristiche

Accedi


Copyright © 2014.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua