L'articolo è stato letto 199 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Bando ISI 2018

Pubblicato da Inail il nuovo bando per incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. 370 milioni di euro alle imprese che investono in sicurezza. È la somma più alta stanziata nelle nove edizioni dell’iniziativa promossa dall’Inail, che a partire dal 2010 ha messo complessivamente a disposizione delle aziende oltre due miliardi a fondo perduto. Tra l’11 aprile e il 30 maggio 2019 la compilazione online delle domande.

Inail ha pubblicato il nuovo bando per incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Obiettivo dell'intervento è quello di: di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori; di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.  Inail mette a disposizione € 369.726.206,00 suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari: Asse Stanziamento e Intervento ammissibile Destinatari

Accedi


Copyright © 2018.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua