L'articolo è stato letto 743 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Finanziamenti a tasso zero per le PMI vittime di mancati pagamenti

Emanata circolare che definisce le nuove modalità di ammissione ed erogazione delle domande di finanziamento a seguito delle novità introdotte dal Decreto Crescita: oltre alle PMI anche i professionisti potranno accedere ai benefici e ampliate anche le fattispecie di reato che giustificano l’intervento del Fondo: all’estorsione, alla truffa, all’insolvenza fraudolenta e alle false comunicazioni sociali sono aggiunti i reati di bancarotta semplice, bancarotta fraudolenta e ricorso abusivo al credito. Il Fondo prevede finanziamenti del Ministero dello Sviluppo Economico a tasso zero per un massimo di 10 anni e di importo non superiore a 500.00 euro, e comunque non superiore al valore del mancato pagamento.

Il MiSe ha emanato Circolare 7 agosto 2019, n. 312471 con la quale apporta modifiche e fornisce chiarimenti sulla procedura di concessione dei finanziamenti agevolati a valere sul Fondo per il credito a P.M.I. vittime di mancati pagamenti seguito delle novitù introdotte dal Decreto Crescita. Possono ottenere i finanziamenti agevolati le piccole e medie imprese (PMI) e i professionisti che, tra l’altro: risultino parti offese in un procedimento penale - avviato in data precedente la presentazione della domanda - avente per oggetto mancati pagamenti da parte di debitori imputati dei delitti, commessi nell’ambito dell’attività d’impresa, di cui agli articoli: 1.629 del codice penale (estorsione); 2.640 del codice penale (truffa); 3.641 del codice penale (insolvenza fraudolenta); 4.2621 del codice civile (false comunicazioni sociali); 5.216 della legge fallimentare (bancarotta fraudolenta); 6.217 della legge fallimentare (bancarotta semplice); 7.218 della legge fallimentare (ricorso abusivo al credito); 8.223 della legge fallimentare (fatti di bancarotta fraudolenta); 9.224 della legge fallimentare (fatti di bancarotta semplice); 10.225 della legge fallimentare (ricorso abusivo al credito). si trovino in una situazione di potenziale

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua