L'articolo è stato letto 1589 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Sismabonus: chiarimenti

L'Agenzia delle Entrate ha fornito ulteriori chiarimentiin materia di cessione del credito d’imposta. 

Il sisma bonus è la detrazione fiscale per le spese sostenute per gli interventi antisismici su abitazioni ed attività produttive ubicati nelle zone 1 e 2, ovvero zone ad alta pericolosità sismica.  Chiarimenti Agenzia delle Entrate Cumulabilità L'Agenzia delle Entrate con risposta 61/2019 chiarisce che il finanziamento ottenuto per riparare i danni causati a un edificio dal terremoto del 2009 in Abruzzo non impedisce la fruizione del sismabonus per gli interventi successivi, volti alla riduzione del rischio sismico, sullo stesso edificio. Malgrado la non cumulabilità tra le nuove detrazioni previste per le misure antisismiche degli edifici – regolate dalla Legge di bilancio 2017 – e “le agevolazioni già spettanti per le medesime finalità sulla base di norme speciali per interventi in aree colpite da eventi sismici”, la risposta del Fisco arriva sulla base di una considerazione: la finalità dei lavori. Nel caso in questione, migliorare la stabilità delle costruzioni esistenti, rispetto appunto al rischio sismico.   Il ragionamento è anche sostenuto da un’ordinanza - la 60/2018, emanata dal Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua