L'articolo è stato letto 767 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Tax Credit per le librerie: termini presentazione domande

A partire dal 3 giugno 2019 sarà possibile presentare domanda per il riconoscimento del credito di imposta per la vendita di libri al dettaglio, previsto dalla Legge di Bilancio 2018. L'incentivo permette alle librerie di usufruire di un credito d’imposta su Imu, Tasi, Tari e affitto, nella misura massima di 20.000 euro per gli esercenti librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite e di 10.000 euro per gli altri esercenti. 

Il Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac) ha comunicato i nuovi termini per la presentazione delle istanze per il riconoscimento del credito d’imposta destinato agli esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri, compresi gli esercenti che effettuano la vendita al dettaglio di libri di seconda mano. La domanda per il riconoscimento del credito di imposta, riferita all’anno 2018, potrà essere presentata dal 3 giugno 2019 e fino alle ore 12.00 del 30 settembre 2019, esclusivamente mediante il portale  del Mibac dedicato al tax credit librerie. Per accedere alla compilazione della domanda occorrerà registrarsi inserendo i dati relativi all'impresa esercente (ragione sociale e codice fiscale) e i campi relativi al legale rappresentante (nome, cognome, codice fiscale ed email). Il Tax Credit Librerie è riconosciuto agli esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1 in possesso dei seguenti requisiti: avere sede legale nello Spazio economico europeo; essere soggetti a tassazione in Italia per

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua