L'articolo è stato letto 696 volte
Friuli Venezia Giulia • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Aree di crisi industriale non complessa: riapertura

Riapre lo sportello per accedere per accedere alle agevolazioni a favore di iniziative imprenditoriali da realizzare nei Comuni della Regione Friuli venezia Giulia riconosciuti quali aree di crisi industriale non complessa.

Il MiSE ha emanato Decreto direttoriale 26 maggio 2020 con il quale dispone, a partire dalle ore 12:00 del 1 giugno 2020, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di agevolazione sull'avviso emanato per la realizzazione di interventi nei Comuni della Regione Friuli venezia Giulia riconosciuti quali aree di crisi industriale non complessa. L’intervento di cui alla legge 15 maggio 1989, n. 181 è finalizzato al rilancio delle attività industriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e allo sviluppo imprenditoriale delle aree colpite da crisi industriale e di settore. La riforma della disciplina degli interventi di reindustrializzazione delle aree di crisi, di cui all’art. 27 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, ha previsto l’applicazione del regime di aiuto di cui alla legge n. 181/1989 sia nelle aree di crisi complessa, sia nelle situazioni di crisi industriali diverse da quelle complesse che presentano, comunque, impatto significativo sullo sviluppo dei territori interessati e sull'occupazione. In questo secondo caso si parla di aree di crisi non complessa. Con decreto ministeriale 7 dicembre 2017 si

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua