L'articolo è stato letto 46 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Insediamento di giovani in agricoltura

Aperto il bando 2019 Ismea per il primo insediamento in agricoltura. L’iniziativa ha l’obiettivo di facilitare l’accesso alla terra da parte dei giovani che intendono diventare imprenditori agricoli. La dotazione del bando è pari a 70 milioni di euro destinati a giovani di età compresa tra i 18 e i 41 anni non compiuti che si insediano in agricoltura per la prima volta. Il sostegno verrà fornito sotto forma di mutui a tasso agevolato per acquistare un’azienda agricola.

L'Istituto di servizi per il mercato agricolo alimentare – ISMEA - ente pubblico economico nazionale intende incentivare sull'intero territorio nazionale l'insediamento di giovani in agricoltura. A tal fine, in attuazione del regime di aiuto denominato "Agevolazioni per l'insediamento di giovani in agricoltura". Il bando si pone l'obiettivo di sostenere le operazioni fondiarie riservate ai giovani che si insediano per la prima volta in aziende agricole in qualità di capo azienda, mediante l'erogazione di un contributo in conto interessi. Il bando per il primo insediamento di giovani in agricoltura e che intendono acquistare un'azienda agricola con mutui a tasso agevolato per chi ha un'età compresa tra i 18 e i 41 anni è articolato in due lotti in base alla localizzazione geografica delle operazioni fondiarie: LOTTO 1 comprende le Regioni: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Veneto, Lazio, Marche, Toscana e Umbria. La dotazione destinata a finanziare le operazioni del LOTTO 1 è pari a euro 35.000.000,00. LOTTO 2 comprende le Regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. La dotazione destinata a finanziare le operazioni

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua