L'articolo è stato letto 114 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Bonus assunzioni "Reddito di cittadinanza": istruzioni

Definiti i dettagli operativi per la fruizione del bonus, nonché i requisiti e le condizione per la fruizione degli sgravi per l’assunzione di beneficiari del Reddito di cittadinanza. Alle imprese che assumono con contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato i beneficiari del Reddito di cittadinanza è riconosciuto un bonus, nella forma di sgravio contributivo, pari ad un massimo di 780 euro al mese.

L'INPS fornisce chiarimenti ai datori di lavoro che assumendo i beneficiari del Reddito di cittadinanza con contratto di lavoro subordinato a tempo pieno e indeterminato possono accedere agli incentivi previsti dalla legge n. 26 del 28 marzo 2019. Con la circolare n. 104 del 19 luglio 2019 l'INPS ha infatti illustrato la natura dell’esonero contributivo, i datori di lavoro beneficiari dell’incentivo, le tipologie di rapporti di lavoro incentivati, le condizioni per il diritto all’agevolazione, la compatibilità con altre forme di incentivo all’occupazione, Di seguito sono riportate le indicazioni relative ai soggetti beneficiari, alle tipologie di rapporti di lavoro incentivati, e alle modalità di finanziamento: Soggetti beneficiari Il Bonus assunzioni è riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati, a prescindere dalla circostanza che assumano o meno la natura di imprenditore, compresi i datori di lavoro del settore agricolo, che abbiano provveduto a comunicare le disponibilità dei posti vacanti alla piattaforma digitale dedicata al Reddito di cittadinanza presso l’ANPAL.  Hanno diritto all'incentivo anche: gli enti pubblici economici; gli Istituti autonomi case popolari trasformati in base alle

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua