L'articolo è stato letto 113 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Premio Vivo d'Arte: al via alla seconda edizione

Pubblicata la seconda edizione del concorso per giovani artisti al di sotto dei 36 anni di età nelle discipline del teatro, della musica e della danza contemporanee, riservato ad artisti di nazionalità italiana residenti stabilmente all’estero da almeno due anni.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI), in collaborazione con la Fondazione RomaEuropa, e con la partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC) bandiscono la seconda edizione del Premio Vivo d’Arte – Arti Performative, un concorso-premio annuale per giovani artisti al di sotto dei 36 anni di età nelle discipline del teatro, della musica e della danza contemporanee, riservato ad artisti di nazionalità italiana residenti stabilmente all’estero da almeno due anni.

Il bando ha l'obiettivo di valorizzare in chiave contemporanea, coniugandoli, due tratti distintivi dell’Italia nel mondo: la sua creatività e la capacità delle sue eccellenze artistiche di esprimersi anche al di fuori dei confini nazionali.

A tal fine vuole promuovere collaborazioni e contaminazioni tra gli artisti italiani all’estero e il tessuto culturale dei paesi ospitanti, che si concretizzino in un’opera in grado di integrare quanto più possibile le varie discipline della musica, del teatro e della danza.

Possono partecipare al concorso gli artisti in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere di nazionalità italiana;
  • essere iscritti all’AIRE da almeno un anno alla data di scadenza del presente bando;
  • non avere compiuto i 36 anni di età alla data di scadenza del presente bando;
  • essere comprovati artisti operanti nei settori specifici del teatro, della danza o della musica contemporanee nell’accezione più estesa del termine;
  • concedere totale liberatoria a Romaeuropa e al MAECI.

Ai fini dell'ammissibilità il progetto deve:

  • essere un'opera originale di creazione contemporanea sviluppata nelle discipline di teatro, danza e musica, che sviluppi il tema della contaminazione – incontro con la cultura del paese di residenza e prevedano l’eventuale coinvolgimento di artisti locali
  • presentare un budget – costi di creazione e produzione del progetto di spettacolo fino ad un massimo di Euro 10.000 lordi;
  • prevedere il coinvolgimento di un numero massimo di otto persone nel progetto, incluso eventuale personale tecnico secondo i massimali economici previsti nel bando.

Il progetto vincitore del Premio sarà rappresentato in prima nazionale, nell’ambito della prossima edizione del Romaeuropa Festival, che si terrà a Roma dal 23 settembre al 22 novembre 2020. 

Il premio assegnato prevede:

  • Copertura delle spese relative alla creazione e produzione dello spettacolo vincitore, dietro presentazione di un budget;
  • Costi, fino a un massimo di 10.000 euro lordi;
  • Cachet, spese di viaggi, ospitalità, trasporti, per diem e diritto d’autore e musicale alla SIAE secondo i massimali indicati nell’Allegato B.

La domanda di partecipazione dovrà essere inviata via email al seguente indirizzo: concorsi@romaeuropa.net entro il 31 marzo 2020.

 

Fonte: Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo

Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua