L'articolo è stato letto 202 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Cura Italia: bonus pubblicità 2020

Il decreto #CuraItalia, per fronteggiare l'emergenza Coronavirus, introduce novità rispetto al bonus pubblicità, che viene stabilito al 30% sull’intero investimento 2020, anziché in misura pari al 75% del solo investimento incrementale rispetto all’anno precedente.

L'art. 98 del Decreto Cura Italia ha introdotto, solo per l'anno 2020, positive novità riguardanti il bonus pubblicità. L'obiettivo è quello di contrastare il calo degli investimenti pubblicitari effettuati sulla stampa (giornali quotidiani e periodici, locali e nazionali, anche on line) e sulle emittenti radio-televisive a diffusione locale, determinati dall'emergenza epidemiologica da Coronavirus. Ricordiamo, che il Decreto dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni dall’entrata in vigore (17 marzo 2020), per cui non è da escludere che la norma in questione possa subire delle modificazioni in sede di conversione in legge. Le nuove disposizioni straordinarie, valide solo per l’anno in corso, si distinguono dalla disciplina ordinaria per due aspetti sostanziali: il metodo di calcolo del credito d’imposta e la misura dell’agevolazione. Il credito d’imposta è concesso nella misura unica del 30% del valore degli investimenti pubblicitari effettuati sulla stampa (giornali quotidiani e periodici, locali e nazionali, anche on line) e sulle emittenti radio-televisive a diffusione locale, effettuati durante l’anno. 

Accedi


Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua