L'articolo è stato letto 283 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Decreto Rilancio: Bonus Bici

Il bonus mobilità può essere richiesto, da maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia, ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, e utilizzato per l'acquisto di bici tradizionali, di bici elettriche, di segway, di hoverboard e di monopattini. L'obiettivo è quello di evitare un traffico eccessivo di veicoli privati e pubblici ricorrendo a mezzi alternativi.

Il Decreto Rilancio è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed entra immediatamente in vigore. Il testo è composto da 266 articoli.

Le risorse mobilitate sono oltre 55 miliardi, e contengono misure a sostegno dei lavoratori, delle famiglie e delle imprese, finalizzate a contrastare la profonda crisi economica scatenata in Italia dall'emergenza coronavirus.

Nel Titolo VI Misure fiscali con l'art. 229  Misure per incentivare la mobilità sostenibile per incentivare forme di mobilità sostenibile alternative al trasporto pubblico locale che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Il bonus mobilità può essere richiesto, da maggiorenni residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia, ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, e utilizzato per l'acquisto di bici tradizionalibiciclette anche a pedalata assistita e veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica quali segway, monopattini, hoverboard e mono-ruota. Il buono vale anche per l’uso di servizi di mobilità condivisa (sharing) a uso individuale esclusi quelli con autovetture.

Il bonus, che può essere richiesto per una sola volta ed esclusivamente per una delle destinazioni d’uso previste, copre il 60% della spesa sostenuta, per un massimo di 500 euro.

Sono ritenuti validi gli acquisti effettuati a partire dal 4 maggio 2020 e fino al 31 dicembre 2020.

Il Ministero dell'ambiente sta predisponendo una piattaforma online attraverso cui inoltrare la domanda, si attendono ulteriori comunicazioni che chiariranno le modalità e le tempistiche necessarie per l'erogazione dei contributi.

Per ottenere il bonus biciclette 2020 è necessario comunque conservare la fattura di acquisto: sarà indispensabile per inoltrare la richiesta online utilizzando le proprie credenziali Spid.

Oltre alla procedura di rimborso per le spese già sostenute, il bonus bici può anche essere erogato sotto forma di buono spesa digitale che dovrà essere generato tramite la piattaforma online del ministero dei Trasporti. Per spenderli, quindi, sarà necessario rivolgersi a uno dei fornitori o delle piattaforme autorizzati.

 

Fonte: D.L. 19 maggio 2020, n. 34, G.U.R.I. 19 maggio 2020, n. 128, s.o. 21

Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua