L'articolo è stato letto 722 volte
Nazionale • Italia

facebook
0
twitter
0
linkedin share button

Bando ISI 2019-2020: compilazione domande

Scatta oggi, 15 luglio, la possibilità per le imprese agricole di aderire al bando con cui vengono messi a disposizione oltre 65 milioni di euro di incentivi a fondo perduto per l’acquisto, o il noleggio con patto di acquisto, di trattori e macchinari sicuri e meno inquinanti.

Con l’Avviso pubblico Isi Agricoltura 2019-2020 l’Inail finanzia investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Il bando mette a disposizione 65 milioni di euro a fondo perduto in favore delle micro e piccole imprese agricole, che possono destinarli all'acquisto di macchinari nuovi che migliorino il rendimento  dell'azienda sia dal punto di vista ambientale che dal punto di vista della sicurezza.

L'apertura dello sportello online per compilare le domande è fissata per il 15 luglio 2020 e si chiude il 24 settembre 2020. Ogni azienda deve fare riferimento all'avviso della propria regione.

Lo stanziamento complessivo pari a 65 milioni di euro é così ripartito:

  • 53 milioni di Euro, Asse di finanziamento riservato alla generalità delle imprese agricole;
  • 12 milioni di Euro, Asse di finanziamento riservato agli imprenditori giovani agricoltori, organizzati anche in forma societaria.

Obiettivo del bando è quello di incentivare le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti e, in concomitanza, conseguire la riduzione del livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali.

Per questi finanziamenti gli acquisti da realizzare devono soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola in particolare mediante una riduzione dei costi di produzione, il miglioramento e la riconversione della produzione, il miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. 

Di seguito si riportano in sintesi le caratteristiche dell'intervento attivato:

Soggetti beneficiari 

Possono richiedere i contributi esclusivamente le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale (Imprenditori agricoli, Coltivatori diretti, Imprese agricole) del Registro delle Imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo, in possesso della qualifica di imprenditore agricolo di cui all’articolo 2135 del codice civile e titolari di partita IVA in campo agricolo, qualificate come:

  • Impresa individuale,
  • Società agricola,
  • Società cooperativa.

Le imprese destinatarie dell’Asse “giovani agricoltori” devono inoltre avere al loro interno la presenza di giovani agricoltori come di seguito indicato:

  • in caso di impresa individuale: il titolare deve possedere la qualifica di imprenditore agricolo ed un’età non superiore ai quarant’anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande;
  • in caso di società semplici, in nome collettivo e cooperative: almeno i due terzi dei soci devono possedere la qualifica di imprenditore agricolo e un’età non superiore ai quarant’anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande. Per le società in accomandita semplice la qualifica di imprenditore agricolo e un’età non superiore ai quarant’anni può essere posseduta anche dal solo socio accomandatario; in caso di due o più soci accomandatari si applica il criterio dei due terzi di cui al primo periodo;
  • in caso di società di capitali: i conferimenti dei giovani agricoltori con qualifica di imprenditore agricolo ed età non superiore ai quarant’anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande devono costituire oltre il 50 per cento del capitale sociale e gli organi di amministrazione della società devono essere costituiti in maggioranza da giovani agricoltori con qualifica di imprenditore agricolo ed età non superiore ai quarant’anni alla data di chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande.

Progetti ammessi a finanziamento

Sono ammissibili i progetti di acquisto o noleggio con patto di acquisto di trattori agricoli o forestali o di macchine agricoli e forestali.
Le imprese possono presentare una sola domanda in una sola Regione o Provincia autonoma e per un solo asse di finanziamento.

Massimale di aiuto

Il finanziamento, in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA nella misura del:

  • 40% per i soggetti beneficiari dell’Asse dedicato alla generalità delle imprese agricole;
  • 50% per i soggetti beneficiari dell’Asse dedicato agli imprenditori giovani agricoltori.

Il finanziamento massimo erogabile è pari a € 60.000,00; il finanziamento minimo è pari a € 1.000,00.

Modalità di presentazione delle domande

La domanda deve essere presentata in modalità telematica e successivamente confermata attraverso l’apposita procedura telematica e con upload/caricamento della documentazione come specificato negli Avvisi regionali/provinciali.

Sul portale - nella sezione ACCEDI AI SERVIZI ONLINE - le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli Avvisi regionali.

La domanda compilata e registrata, esclusivamente, in modalità telematica, dovrà essere inoltrata allo sportello telematico per l’acquisizione dell’ordine cronologico.

Le domande ammesse agli elenchi cronologici dovranno essere confermate, a pena di decadenza dal beneficio, attraverso l’apposita funzione on line di upload/caricamento della documentazione, come specificato negli Avvisi regionali/provinciali

Calendario scadenze Isi Agricoltura 2019-2020

 

Apertura della procedura informatica per la compilazione della domanda 15 luglio 2020
Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda 24 settembre 2020
Download codici identificativi Dal 25 settembre 2020
Regole tecniche per l'inoltro della domanda online
e date dell'apertura dello sportello informatico
Entro 7 giorni dalla chiusura
della procedura informatica
Pubblicazione elenchi cronologici provvisori Entro 14 giorni dall'apertura
dello sportello informatico
Upload della documentazione
(efficace nei confronti degli ammessi agli elenchi pena la decadenza della domanda)
Periodo di apertura della procedura
comunicato con la pubblicazione degli elenchi cronologici
Pubblicazione degli elenchi cronologici definitivi Alla data comunicata contestualmente alla
pubblicazione degli elenchi cronologici provvisori.

 




Fonte: Avviso pubblico Isi Agricoltura 2019-2020, G.U.R.I. 6 luglio 2020

Copyright © 2019.
I contenuti sono di proprieta' di Informazione Qualificata s.r.l. - PI: 12691811009
Vietato riprodurli senza autorizzazione
Utilizzando il sito Web di Finanziamenti News, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua